.
Annunci online

Berlusconi-Prodi
Biologia, psicologia, sociologia e filosofia di un voto... o perchè votare Berlusconi o Prodi


Diario


26 febbraio 2005

Zingari e giustizia o stupidaggine?

Un commento lasciato al mio post: Sentenze-scandalo e giustizia o stupidaggine? mi ha stimolato a studiare la questione, (1).

Molte piccole ingiustizie, all’entrare nella vecchia giustizia, solo aumentano l’ingiustizia. Non c’è dubbio della menaci de 3 zingari alla madre che portava il suo bimbo. Forse hanno minacciato rubare il figlio per rubare la borsa. Non c’è dubbio da un danno alla madre: adesso ha paura e non va più da sola con il bimbo. Non c’è dubbio che la vecchia giustizia ha aumentato l’ingiustizia: i più onesti contribuenti pagano per il lavoro del magistrato e dell’avvocato, la vittima non è stata risarcita e i colpevoli hanno ricevuto una condanna di fantasia: continuano a rubare e, se trovati, danno altra identità. Molti chiamano a questo giustizia. Io considero stupidaggine. Penso che un giudice intelligente, con buon senso di giustizia, integrato in una nuova giustizia, in pochi minuti poteva fare meglio da solo che con avvocati e pm: Le zingare o pagavano per la giustizia, per la polizia e per la vittima o andavano a lavorare in servizio sociale. La vittima adesso ha bisogno di protezione per potere passeggiare il bimbo e questo doveva essere pagato di chi ha fatto il danno. La vecchia giustizia raramente ha in conto i danni psicologiche delle vittime. E questo non è vera giustizia. Una zingara ha insegnato un principio che mi sembra più importante dei codici di diritto: chi un danno deve risarcire. E questo raramente è applicato nella vecchia giustizia.

Pires Portugal, (ex-Neo-Machiavelli,  Chi sono… )

>>>  Per saperne di più:

Zingari, “Regina dei Rom”, giustizia, ladri e globalizzazione

(1)   selazione di quello che ho travato in Internet su questo argomento:

Diario personale di un piccolo scienziato pazzo
Diario personale di un piccolo scienziato pazzo, ... dei gay irregolari ''Povera giustizia,
povera Italia, ...
  «Qui il clandestino se si dichiara gay non è più espulso»
«Ormai qui a Torino basta dire che sei un culattone e anche se sei clandestino non vieni più espulso». La frase è del ministro per le Riforme Istituzionali Roberto Calderoli...

il manifesto - quotidiano comunista ... incassato la solidarietà del ministro
della Giustizia Castelli e ... un giorno faremo le leggi per la Padania». ...
il ministro delle riforme Roberto Calderoli, vestito in toga da avvocato, ha fatto a pezzi leggi della repubblica e magistrati: «Condanno a tornare a scuola - ha detto - chi non ha studiato un tubo perché avranno studiato codici e codicilli ma non conoscono il buonsenso». La Costituzione invece va cambiata «per quel che riguarda la giustizia», via le norme sui reati di opinione e la legge Mancino. Serafici, i sei leghisti condannati per aver organizzato una campagna «per mandar via gli zingari dalla città» - e che già avevano incassato la solidarietà del ministro della Giustizia Castelli e di numerosi altri esponenti politici non solo leghisti - sono schierati dietro gli oratori. … Mario Borghezio, che come al solito non si contiene: «Non ce ne frega un cazzo di queste leggi di Roma ... un giorno faremo le leggi per la Padania». … il procuratore capo del tribunale di Verona Guido Papalia, autore di clamorose inchieste a carico di camicie verdi, integralisti cattolici e neonazisti, «reo» di applicare appunto la legge Mancino che - ha assicurato Calderoli - presto verrà rivista. Per il magistrato è stata addirittura approntata, nell'aiuola della piazza, una vera lapide in marmo con fotografia e scritta «Guido Papalia morto eroicamente con la Repubblica italiana».
Ne ha davvero per tutti, Calderoli. Per Clementina Forleo: «Se dovesse passare questa tendenza diventeremmo un'area franca dove tutti i terroristi potrebbero venire perché sono guerriglieri», e annuncia di aver denunciato la gup di Milano al Csm; per Giovanna Bologna, giudice di pace di Torino, che ha evitato l'espulsione ad un giovane gay senegalese: «L'Italia, paese di poeti, santi, navigatori e recchioni». Con una giustizia così - è sempre Calderoli - «ogni volta che mi porto a casa una condanna cresco di un metro e ne sono orgoglioso». … Le signore con sciarpa o fazzoletto verde inalberano cartelli del tipo «Signor Ciampi la Repubblica italiana è fondata sui furbi (come lei) ladri lazzaroni disonesti altro che sul lavoro», «Magistrati rossi pericolo pubblico», «Giudici efficienti solo per liberare zingari mafiosi e delinquenti» … contro i centri sociali, Casarini e Agnoletto in testa. Le dichiarazioni di Calderoli hanno provocato subito la reazione di Antonio Di Pietro, che ne ha chiesto le dimissioni «con effetto immediato», seguito a ruota dal vicepresidente dei deputati della Margherita Agazio Loiero. Voci critiche si levano anche dall'Associazione nazionale magistrati: il segretario Carlo Fucci sostiene in una nota che «le sentenze non condivise possono essere impugnate davanti ai tribunali come previsto dalla costituzione ma non possono essere bruciate con immaginari falò di piazza», innescando un iter che «dalla contestazione, attraverso la delegittimazione della magistratura, possa arrivare alla violenza».

La Padania Online ... però a parlare male in pubblico dei rom: si può incorrere in una denuncia da parte
di qualche sinistro presente. Il popolo si chiede: dov’è la Giustizia? ...

La Padania Online ... addirittura paradossale se paragonata agli 8 mesi dati
alle due Rom che venerdì ... Sono davvero troppi i casi di “giustizia ingiusta ...

Il Ministro Castelli: «Giustizia lontana dalla gente» ... contro le due rom un'accusa ...

 

dossier zingari giustizia sociale, diritti umani,
nonviolenza ed ecologia, con la speranza anche di dare un piccolo contributo
(diretto e indiretto) al recupero di un senso delle proporzioni della
notizia nei mass media italiani che troppo spesso non sembrano in grado di
distinguere fra le bagatelle (magari divertenti) e i drammi umani, locali e
globali.

 

Il sito dell'on. Cesare Campa - Onorevole Diario [4/2004]
... degli zingari quando impongono agli ignari bambini azioni che non possono comprendere, violentando la loro integrità di adolescenti e la dignità umana. 

Rassegna Stampa ... riservato alla giustizia alle due rom che l ... intera filosofia del diritto ... Castelli: giudici lontani dal popolo … "Le nomadi scarcerate sono la goccia che fa traboccare il vaso"

CLAUDIO FERRARI - Brusaporto (Bg) :

Nella magistratura, è risaputo da tempo, ci sono magistrati, come la Forleo, che dimostrano nel modo più evidente di non essere all’altezza del mestiere che fanno; … dal caso Tortora ai casi …a favore delle due zingare di Lecco …
Ormai da questa magistratura-spazzatura ci si può aspettare di tutto e di più.
Quello che mi stupisce tuttavia, è l’atteggiamento del consiglio superiore della magistratura (Csm) che, anziché intervenire con fermezza per correggere aberrazioni ed errori, così evidenti da provocare la giusta indignazione dell’opinione pubblica, interviene soltanto quando si tratta di difendere i magistrati autori delle suddette aberrazioni giuridiche, spesso tanto gravi, come nei casi riportati, da riuscire a mettere in ridicolo l’intera categoria dei magistrati o azzeccagarbugli che dir si voglia.
Personalmente sarei ben felice di poter ritrovare la fiducia che avevo nella magistratura, perciò vorrei che il Csm riflettesse su un fatto: il suo intervento, sempre a difesa dei magistrati, anche degli incapaci e tutt’altro che al di sopra delle parti, finisce col dare il colpo di grazia al prestigio della categoria che rappresenta.




permalink | inviato da il 26/2/2005 alle 14:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
sfoglia     gennaio        marzo
 
 




blog letto 242334 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE


berlusconi-prodi
Votare Berlusconi o Prodi?

Berlusconi
Prodi

CERCA