.
Annunci online

Berlusconi-Prodi
Biologia, psicologia, sociologia e filosofia di un voto... o perchè votare Berlusconi o Prodi


Diario


8 dicembre 2004

Torture americane e della criminalità italiana

Quando ho sentito Eugenio Scalfaro sostienere sull’Espresso che i media dell’Occidente ha fatto censura e dato poca importanza alle torture americane in Iraq, (http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=177300 ), ho pensato che fosse il massimo esponente giornalistico della tradizionale cultura italiana anti-americana e mafiosa.

Una sola dona che ha “torturato”, (“senza sangue né ossi roti”, più umiliazione che vere torture), prigionieri iracheni, in certa informazione italiana ha fato più notizia, sensibilizzato e scandalizzato di più che milione di torturati à morte dei regimi comunisti e islamici. Solo ignorante o informati-deformati di quest’informazione non sano che con Saddan se torturavano e sparivano tutti oppositori politici.

Una sola dona che ha “torturato”, (“senza sangue né ossi roti”, più umiliazione che vere torture), prigionieri iracheni, in certa informazione italiana ha fato più notizia, sensibilizzato e scandalizzato di più che migliaia di torturati à morte in Italia della mafia e criminalità.

La volontaria di Napoli torturata fino alla morte e bruciata nella sua auto perché non voleva dire o non sapeva dove era il suo fidanzato quasi non ha fato notizia. Chi ricorda il suo nome? O de quelle che era uscito della galera per "indultino" e se è mezzo a lavorare poche ore dopo ammazzando la povera ragazza con la colpa di essere innamorata di un inimico del clan?  Chi non ricorda Lyndie England e titoli come questo: “La torturatrice di Bagdad / Incinta, rischia 38 anni” di galera, (“Gente”, 2004-07-17, p.15). Una donna, che ha umiliato prigionieri iracheni, fa più notizia in Italia e sensibilizza più la “gente per bene” che il mafioso che ammazza la volontaria. Perché? Perché una è soldatessa americana  essere americana e altro è italiano? Per essere donna? Perché un prigioniero iracheno vale più che una volontaria italiana?

Dopo diversi mezzi con le torture americane, (“senza sangue né ossi roti”), in primo piano nell’informazione italiana, non se è parlato più, forse per quello che ho scritto, (1). Solo la Rai ha continuato a mostrare tutti giorni quell’immagine de “La torturatrice di Bagdad”. Poi de nuovo ho visto delle foto con sangue e vere torture che sono sparite subito dell’informazione e opinione pubblica. Non so se queste foto non erano vere o se dopo quello che ho scritto hanno sentito vergogna di parlare di più.

(1)

TERRORISMO E “CIVILTÀ” OCIDENTALE: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=160281 .

Torture e diritti umani nel Iraq (sondaggio)

 http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=178860

Onu, torture, Berlusconi, superiorità della civiltà occidentale: ipocrisia o diplomazia? Intelligenza o stupidaggine? http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=274109

USA: “Civiltà superiore” e giornalismo inferiori

http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=169281




permalink | inviato da il 8/12/2004 alle 23:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia            gennaio
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE


berlusconi-prodi
Votare Berlusconi o Prodi?

Berlusconi
Prodi

CERCA